Chiamaci 0922 651672
Orario di lavoro 9-13 | 16-19
Via Lombardia, 50 Agrigento
Iscrizione ai primi anni dei percorsi IEFP (Istruzione e Formazione Professionale) – a.s. 2019/2020

Per l’anno scolastico 2019/2020 le iscrizioni ai percorsi di istruzione e formazione professionale definiti dalle linee guida regionali, realizzati dagli Istituti Professionali di Stato in regime di sussidiarietà ai sensi del decreto legislativo 61/2017 e dell’Accordo Territoriale tra la Regione Siciliana e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia del 22 Ottobre 2018 e dagli Enti di Formazione Professionale, si effettuano on-line dalle ore 8:00 del 07 gennaio 2019 alle ore 20:00 del 31 gennaio sulla base della Circolare MIUR 18902 del 07 novembre 2018, cui fa espresso riferimento la presente circolare.

Modalità di iscrizione ai percorsi di istruzione e formazione professionale

Ai fini della prosecuzione del percorso di studi e dell’assolvimento dell’obbligo di istruzione, le famiglie degli alunni frequentanti l’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado nell’anno scolastico 2018/2019 devono effettuare, entro il 30 gennaio 2019, l’iscrizione ai primi anni dei percorsi di istruzione e formazione professionale realizzati sia dagli Istituti Professionali di Stato in regime di sussidiarietà, sia dagli Enti di Formazione Professionale accreditati.

Così come previsto dalla circolare 18902 del 07 novembre 2018 le domande di iscrizione on-line dovranno essere presentate dalle ore 08:00 del 07 gennaio 2019 alle ore 20:00 del 31 gennaio 2019.

I genitori /esercenti la responsabilità genitoriale/affidatari/tutori (di seguito, per brevità, genitori) accedono al servizio “Iscrizioni on-line”, disponibile sul portale MIUR (www.istruzione.it) utilizzando le credenziali fornite tramite la registrazione del sito www.iscrizioni.istruzione.it , attivo a partire dalle ore 09:00 del 27 dicembre 2018. Coloro che sono in possesso di un’identità digitale (SPID) possono accedere al servizio utilizzando le credenziali del proprio gestore. All’atto dell’iscrizione, i genitori rendono le informazioni essenziali relative all’alunno (codice fiscale, nome, cognome, data di nascita, residenza, etc.) ed esprimono le loro preferenze in merito all’offerta formativa proposta dalla scuola o dal Centro di Formazione Professionale prescelto.

Si ricorda che il servizio di iscrizioni on-line permette di presentare una sola domanda di iscrizione per ciascun alunno consentendo, però, ai genitori di indicare anche una seconda o terza scuola/Centro di formazione professionale cui indirizzare la domanda nel caso in cui l’istituzione di prima scelta non avesse disponibilità di posti per l’anno scolastico 2019/2020.

Il modulo di domanda validato sul portale viene reso disponibile ai genitori attraverso l’applicazione internet “Iscrizioni on-line” e permette agli stessi di indicare, in subordine, fino ad un massimo di altri due istituti/CFP di gradimento oltre quello prescelto.

Si sottolinea che l’iscrizione on-line ai Centri di Istruzione e formazione professionale regionali è riservata esclusivamente agli studenti che abbiano conseguito o prevedano di conseguire il titolo conclusivo del primo ciclo di istruzione nell’anno scolastico 2018/2019 e intendano assolvere l’obbligo di istruzione attraverso la frequenza dei corsi di IeFP.

Alunni con disabilità

Le iscrizioni degli alunni con disabilità effettuate nella modalità on-line sono perfezionate con la presentazione alla scuola /CFP prescelta della certificazione rilasciata dalla A.S.L. di competenza, comprensiva della diagnosi funzionale, predisposta a seguito degli accertamenti collegiali previsti dal d.P.C.M. del 23 febbraio 2006, n.185.

Alunni con disturbi specifici di apprendimento

 Le iscrizioni di alunni con diagnosi di disturbi specifico di apprendimento (DSA), effettuate nella modalità on-line, sono perfezionate con la presentazione alla scuola prescelta della relativa diagnosi, rilasciata ai sensi della legge n. 170/2010 e secondo quanto previsto dall’Accordo Stato – Regioni del 25 luglio 2012 sul rilascio delle certificazioni.

Alunni con cittadinanza non italiana

 Agli alunni con cittadinanza non italiana si applicano le medesime procedure di iscrizione previste per gli alunni con cittadinanza italiana, ai sensi dell’art. 45 del d.P.R 394/1999.

Al riguardo, si fa integralmente rinvio alla c.m. 8 gennaio 2010, n.2, recante “indicazioni e raccomandazioni per l’integrazione di alunni con cittadinanza non italian”, e in particolare, al punto 3 “distribuzione degli alunni con cittadinanza non italiana tra le scuole e formazione edlle classi”, in cui si precisa che a tale fine è necessario programmare il flusso delle iscrizione con azioni concertate e attivate territorialmente con l’Ente locale e la Prefettura e gestite in modo strategico dagli Uffici Scolastici regionali, fissando – di norma- dei limiti massimi di presenza nelle singole classi di studenti, con cittadinanza non italiana con ridotta conoscenza della lingua italiana.

Ai sensi dell’art. 26 del decreto legislativo 19 gennaio 2007, n.251, i minori titolari dello status di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria hanno accesso – come peraltro i minori stranieri non accompagnati – agli studi di ogni ordine e grado secondo le modalità previste per i cittadini italiani. Si rammenta che anche per gli alunni con cittadinanza non italiana sprovvisti di codice fiscale è consentito effettuare la domanda di iscrizione on-line. Una funzione di sistema, infatti, consente la creazione di un cosiddetto “codice provvisorio” che, appena possibile, l’istituzione scolastica sostituisce sul portale SIDI con il codice fiscale definitivo.

Per una prima esaustiva ricognizione della materia si rinvia alle “Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri”adottate dal MIUR con nota n.4233 del 19 febbraio 2014.

L’avvio dei percorsi realizzati dagli Enti di Formazione Professionale che erogano i percorsi di Istruzione e Formazione Professionale della Regione Sicilia è subordinata alle effettive iscrizioni, alla formazione delle classi come previsto dalle Linee giuda regionali e alle disponibilità finanziarie dei capitoli 373341, 373354 e 373355 del Bilancio della Regione Siciliana.

Nel caso di mancato avvio del percorso richiesto, sarà cura del legale rappresentante dell’Ente di Formazione Professionale inoltrare, d’intesa con le famiglie, la domanda di iscrizione verso gli istituti/CFP indicati in subordine dandone tempestiva comunicazione al Servizio Scuole Statali.

Allegato: CIRCOLARE 28 del 27_11_2018  (nuova finestra)

Aggiungi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi contrassegnati sono richiesti *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.