Garanzia Giovani 2

Per poter partecipare alle agevolazioni offerte da “Garanzia giovani 2” occorrerà seguire i seguenti passaggi:

  1. Il primo passaggio è la registrazione al Portale: puoi registrarti in autonomia compilando il form di registrazione su Silavora.it. Dopo la registrazione al portale riceverai una e-mail con le credenziali per l’accesso.Se sei già iscritto al servizio DIDOnline non occorre inviare una nuova registrazione: username e password già in tuo possesso ti consentiranno di accedere alla tua area personale sul portale Garanzia Giovani.
  2. Dopo l’adesione al Programma Garanzia Giovani, entro 60 giorni sarai contattato dal Centro per l’Impiego da te scelto per concordare un percorso personalizzato di orientamento e per stipulare con il CPI il tuo Patto di Servizio.
  3. Entro 4 mesi dalla firma del Patto di Servizio, l’operatore del tuo Centro per l’Impiego ti illustrerà i servizi offerti da soggetti pubblici o privati accreditati, utili a conseguire una qualifica o ottenere un’opportunità di lavoro in linea con il tuo profilo.

La Regione Siciliana ha riproposto la misura “Garanzia Giovani 2″ che ha lo scopo di migliorare l’occupazione di tutti quei giovani siciliani che non sono impegnati in un’attività lavorativa, attraverso i tirocini, la formazione mirata all’inserimento lavorativo e l’apprendistato per la qualifica e il diploma. Rispetto al precedente “Garanzia giovani 1” adesso, grazie oltre 200 milioni di euro (124 milioni di euro dal Fondo sociale europeo e 81 milioni di euro dal Pon Iniziativa occupazione giovani) ci sarà la possibilità di allargare, in precise misure come quella della formazione in azienda, la rosa dei destinatari portando l’età massima dai 29 ai 35 anni.

Si partirà con un dettagliato progetto di informazione durante il quale verrà garantita l’accoglienza del giovane presso lo sportello del Centro per l’impiego che avrà anche il compito di fornire informazioni sull’accesso, sui servizi e sulle misure disponibili delle politiche attive, sui percorsi formativi e professionali attivabili e dove verranno tracciate l’analisi dei bisogni e la definizione degli obiettivi da raggiungere, la ricostruzione della storia personale, formativa e lavorativa del giovane e la messa a punto di un progetto personalizzato.

Tra le misure più significative la formazione mirata all’inserimento lavorativo che mira a fornire le conoscenze e le competenze necessarie a facilitare l’inserimento lavorativo dei giovani attraverso percorsi formativi specialistici, in particolare attraverso l’acquisizione delle competenze necessarie all’ottenimento di un attestato di Certificazione linguistica (di livello non inferiore a B1) e Informatica (riconosciuto anche all’estero). Attraverso percorsi formativi è stato previsto anche il reinserimento di giovani siciliani 15-18enni che abbiano abbandonato un percorso formativo per l’assolvimento dell’obbligo di istruzione e/o dell’obbligo in percorsi di istruzione e formazione professionale.

Per i tirocini extracurriculari, verranno attivati percorsi che prevedono un periodo di formazione a diretto contatto con il mondo del lavoro, per favorire l’inserimento/reinserimento nel mercato di giovani disoccupati e/o inoccupati dove verrà riconosciuta un’indennità mensile per i destinatari di 300 o 500 euro nel caso di tirocini svolti da soggetti disabili e da persone svantaggiate.

C’è anche una nuova misura che si chiama Assunzione e formazione” e ha lo scopo di sostenere e agevolare l’inserimento lavorativo dei giovani siciliani, in possesso solo parziale delle competenze per lo svolgimento della mansione a supporto nel completamento del loro profilo professionale attraverso l’inserimento in percorsi formativi post assunzione. Garanzia Giovani 2 finanzia anche l’Apprendistato di I livello rivolto a giovani siciliani tra i 15 e i 35 anni non compiuti e Neet (15 – 29 anni), finalizzato a ridurre la dispersione scolastica. I contratti di apprendistato serviranno a coniugare l’esperienza lavorativa con quella formativa, finalizzata al conseguimento di un titolo di studio o di una qualifica professionale. Infine,  l’offerta di servizi idonei a soddisfare le esigenze dell’utente nella fase preliminare allo start up, facilitando, nel contempo, l’accesso ad incentivi per la creazione di impresa. L’obiettivo è quello di garantire l’occupabilità dei giovani, fornendo loro le competenze necessarie alla successiva attuazione di un progetto di impresa.