Ministero Giustizia: arrivano 2000 Posti per Funzionari e Assistenti Giudiziari

Ministero Giustizia: arrivano 2000 Posti per Funzionari e Assistenti Giudiziari

Assistenti Giudiziari | Nuove opportunità di lavoro a tempo indeterminato in arrivo. Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto che prevede l’assunzione di 2.753 funzionari giudiziari a livello nazionale. Le nuove assunzioni mirano ad un generale svecchiamento della pubblica amministrazione ed al rafforzamento degli uffici stessi. 

A luglio sarà pubblicato il bando di concorso a livello nazionale per funzionari giudiziari, i posti da ricoprire saranno 2.753 su tutto il territorio nazionale. Le assunzioni previste riguardano nello specifico:

  • 903 assistenti giudiziari seconda area funzionale, fascia retributiva F2 che saranno regolarmente assunti mediante lo scorrimento delle graduatorie formate nel corso di precedenti concorsi pubblici;
  • 1.850 funzionari giudiziari, terza area funzionale, fascia retributiva F1 che saranno regolarmente assunti mediante lo svolgimento di nuovi concorsi pubblici. L’intera procedura di concorso verrà organizzata e gestita dalla Commissione per l’attuazione del progetto connesso alla Riqualificazione delle pubbliche amministrazioni (RIPAM).

I soggetti saranno assunti con un contratto a tempo indeterminato ed inseriti nella fascia economica iniziale.

Il potenziamento degli uffici giudiziari e lo svecchiamento della pubblica amministrazione

Le nuove opportunità lavorative derivanti dalle assunzioni previste in ambito giudiziario rappresentano un’opportunità da non perdere. Il concorso a livello nazionale, mira al potenziamento degli uffici giudiziari oltre che a fronteggiare le differenti esigenze di funzionamento degli istituti penali per i minorenni. Inoltre, in vista dei pensionamenti, le nuove assunzioni vanno anche a svecchiare il settore della pubblica amministrazione.

Si tratta di un vero e proprio cambio generazionale. Le assunzioni saranno attuate ai sensi dell’articolo 1, comma 307, lettera a) della legge 30 dicembre 2018, n.145. Questa fornisce al Ministero della Giustizia la possibilità di reclutare nuovo personale nel corso del triennio 2019-2021. Chi sono i funzionari giudiziari? Questi si occupanodella generale organizzazione e gestione amministrativa delle segreterie e cancellerie dei vari tribunali. Inoltre, spesso questi collaborano con i giudici stessi, dunque hanno una notevole responsabilità.

Destinatari

Il concorso pubblico per lavorare nel Ministero della Giustizia sarà bandito verso la fine di luglio 2019. Tuttavia questo si rivolge direttamente ai soggetti in possesso dei seguenti requisiti di carattere generale, secondo quanto è stato stabilito dal decreto del Ministero della Giustizia del 9 novembre 2017:

  • possesso di una laurea triennale o magistrale o un diploma di laurea appartenente al vecchio ordinamento in Giurisprudenza, Economia e Commercio, Scienze Politiche oppure un titolo di studio analogo;
  • conoscenza di una lingua straniera, solitamente è richiesto l’inglese;
  • importante è la conoscenza delle apparecchiature e delle varie applicazioni informatiche di office automation maggiormente diffuse;
  • avere la cittadinanza italiana;
  • godere dei diritti civili e politici;
  • non avere condanne di nessun genere.

Bando e domanda

I tanti interessati alle nuove opportunità di lavoro a tempo indeterminato nel Ministero della Giustizia, dovranno attendere la pubblicazione del bando per avere informazioni dettagliate a riguardo. Infatti, nel bando che sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale verso la fine del prossimo mese, saranno disponibili informazioni relative allo svolgimento del concorso, ai requisiti richiesti, alle modalità per presentare la domanda di partecipazione e molto altro ancora.

FONTE http://www.lavoroeconcorsi.com/bando-concorso-assistenti-funzionari-giudiziari

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.