VUOI LAVORARE A SCUOLA? INVIA LA TUA MESSA A DISPOSIZIONE

VUOI LAVORARE A SCUOLA? INVIA LA TUA MESSA A DISPOSIZIONE

La Messa a disposizione (MAD) consiste nell’inviare direttamente il proprio curriculum alle scuole, le quali in caso di necessità possono convocare supplenti che hanno inviato il loro curriculum, finalizzando il contratto di lavoro.

La MESSA A DISPOSIZIONE (MAD) è una candidatura spontanea e informale prevista dalla normativa scolastica italiana

Può essere presentata presso tutte le scuole italiane, a disposizione di chi vuole diventare insegnante o personale amministrativo, tecnico e ausiliario (ATA), consentendo di accedere a ruoli di supplenza. Inviare la messa a disposizione consente di incrementare notevolmente le possibilità di essere contattati dagli istituti scolastici. Di conseguenza, ogni incarico ottenuto con la messa a disposizione consente di aumentare il punteggio per la presenza in eventuali graduatorie, e la possibilità di avere più chance in futuro di ottenere un incarico, anche fisso, nel mondo della scuola.

Inviare la MAD incrementa la possibilità di essere convocati dagli istituti scolastici, e ogni incarico ottenuto dà la possibilità agli aspiranti docenti di aumentare il punteggio per la presenza nelle graduatorie d’istituto, avendo così la possibilità in futuro di ottenere un incarico, anche fisso, nel mondo della scuola.

Quando inviare una Mad?

Le MAD possono essere inviate in qualsiasi periodo dell’anno… ma i periodi migliori per inoltrarle sono sicuramente prima che inizi l’anno scolastico a partire da luglio, così i dirigenti scolastici possono arginare le carenze di posti vacanti…

C’è da dire anche che le Mad possono essere inviate anche durante l’anno scolastico, durante le vacanze di natale, o poco prima della fine dell’anno scolastico in quanto gli istituti hanno bisogno di nuovo personale anche per i corsi estivi.

Posso inviare Mad in più Province?

La possibilità di inviare una Mad in una o più province italiane, il procedimento per compilare la domanda è semplicissimo, ed è un investimento per il futuro.

Infatti con la Mad puoi entrare in contatto con centinaia di istituti presenti sul territorio italiano, avendo la possibilità di ottenere un incarico nel mondo della scuola.

MESSA A DISPOSIZIONE: REQUISITI

Quali sono i requisiti per presentare la domanda di Messa a Disposizione? 
Può presentare la domanda di Messa a Disposizione chiunque sia in possesso dei requisiti minimi per l’insegnamento, ossia una Laurea (magistrale, specialistica o di vecchio ordinamento) o di un Diploma che dia accesso a una classe di concorso. 
Possono utilizzare lo strumento della Messa a Disposizione anche i docenti che sono già iscritti in graduatoria. 

La Messa a Disposizione ti permette con semplicità di ottenere incarichi di supplenza anche in breve tempo e soprattutto senza trafile burocratiche: riceverai una chiamata diretta dal Dirigente Scolastico. Compila la tua MAD online, inserisci i tuoi dati e seleziona le province, al resto penseremo noi. Il Servizio è garantito in modalità Soddisfatti o Rimborsati!

Messa a Disposizione Requisiti – i singoli casi:

Se sei in possesso di un diploma tecnico o professionale puoi presentare la domanda di Messa a Disposizione come personale ATA o come docente (ITP).

 Se possiedi una Laurea triennale puoi presentare la MAD come personale ATA, MAD sul sostegno e MAD classica.

 Se sei un laureato magistrale puoi presentare tutti i tipi di MAD (classica, sostegno, recuperi estivi, esami di stato, personale ATA).

Se non hai una laurea magistrale, ma solo una laurea triennale, puoi anche tu fare domanda di Messa a Disposizione. In caso di necessità i Dirigenti Scolastici possono assegnarti un incarico di supplenza anche se non hai ancora ottenuto il titolo pieno. Nella tua MAD specificherai quindi di non avere ancora conseguito il titolo abilitante, ma di essere comunque disponibile all’insegnamento su classi di concorso affini al tuo percorso di studio.

Puoi inviare la MAD anche per candidarti come insegnante di sostegno. È vero che è necessaria un’abilitazione per ottenere incarichi di sostegno, ma con oltre 60000 posti di sostegno vuoti i Dirigenti Scolastici chiamano non solo i pochissimi docenti specializzati, ma anche chi, non possedendo l’abilitazione è ricorso alla Messa a Disposizione.

ON LINE TROVI DIVERSI SITI O PORTALI

logo

Messa a disposizione 2019/2020

Doocenti.it

Invia online la domanda di messa a disposizione

 


Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.