Concorsi Scuola 2020: 50mila posti di lavoro per Docenti

Concorsi Scuola 2020: 50mila posti di lavoro per Docenti

Il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca aprirà nuovi bandi di concorso per Insegnanti, che porteranno circa 50mila assunzioni nelle scuole secondarie di primo e secondo grado. Le selezioni pubbliche saranno rivolte a candidati abilitati e non abilitatiprecari con 3 anni di insegnamento e laureati

Ecco cosa sapere sui nuovi concorsi Scuola che saranno banditi, sui posti di lavoro per Docenti da coprire e sulle misure per combattere il precariato.

SCUOLA CONCORSI PER DOCENTI 2020

E’ stata pubblicata, infatti, sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.303 del 28-12-2019, la Legge 20 dicembre 2019, n. 159 di conversione, con modificazioni, del Decreto Legge 29 ottobre 2019, n. 126 recante ‘Misure di straordinaria necessità ed urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e di abilitazione dei docenti‘.

Il provvedimento, entrato in vigore il 29 dicembre, fa seguito all’accordo siglato, ad ottobre scorso, dal Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca con le organizzazioni sindacali per la stabilizzazione di 24mila Insegnanti precari. L’intesa, sottoscritta il 1° ottobre dal Ministero e dai segretari generali dei sindacati rappresentativi per il comparto Istruzione e ricerca, FLC CGL, CISL FSUR, Fed. UIL Scuola RUA, SNALS CONFSAL e Fed GILDA UNAMS, prevedeva infatti nuove misure per il reclutamento dei Docenti, che dovrebbero essere immessi in ruolo già a partire dal 1° settembre 2020, e nuovi concorsi Miur per le assunzioni nella Scuola.

Nello specifico saranno pubblicati 2 bandi per Docenti, per la copertura dei circa 50mila posti di lavoro nella Scuola secondaria annunciati dal Ministro. Si tratta di un concorso straordinario e abilitante, che dovrebbe uscire entro febbraio 2020, rivolto a chi ha maturato 3 anni di insegnamento, che porterà a 24mila assunzioni, e di un concorso ordinario per laureati, che dovrebbe essere finalizzato ad altri 24mila inserimenti

A queste assunzioni si aggiungono, poi, quelle che saranno effettuate grazie ad un bando per DSGA – Direttori dei servizi generale e amministrativi che sarà aperto, riservato al personale assistente amministrativo facente funzione, con almeno 3 anni di servizio negli ultimi 8 anni. L’intesa prevede anche che vincitori e idonei dei concorsi Scuola 2016 e 2018, e Docenti inseriti nelle c.d. GAE (Graduatorie ad esaurimento), possano chiedere volontariamente l’immissione in ruolo in una regione/provincia diversa da quella della propria graduatoria, per la copertura dei posti rimasti vacanti a settembre 2020 dopo lo scorrimento delle graduatorie del territorio scelto. Inoltre anticipa delle novità in materia di abilitazione.

I NUOVI BANDI MIUR

Stando a quanto previsto dal DL 126/2019 e dalla Legge di conversione 159/2019 saranno bandite le seguenti procedure concorsuali:

  • concorso straordinario e abilitante per 24.000 Insegnanti di secondaria, rivolto a Docenti con 3 anni di insegnamento nella scuola statale, anche sul sostegno, svolti anche non consecutivamente negli anni scolastici dal 2008/2009 al 2019/2020, di cui 1 nella classe di concorso per cui intendono concorrere. La procedura concorsuale comprenderà una prova scritta, da svolgere su pc, composta da quesiti a risposta multipla, per superare la quale occorrerà aver conseguito un punteggio minimo di sette decimi. Coloro che si collocheranno utilmente in graduatoria dovranno superare un periodo di prova, e la relativa prova selettiva finale, durante il quale se non possiedono i 24 crediti universitari (CFU) necessari per l’immissione in ruolo, sulla base di quanto previsto dal d. lgs. 59/2017, potranno conseguirli con oneri a carico dello Stato. I Docenti non collocati utilmente in graduatoria, che avranno superato l’esame scritto, potranno sostenere una prova orale selettiva abilitante, per accedere alla quale dovranno essere titolari di un contratto almeno sino al 30 giugno e possedere i 24 CFU;
  • concorso ordinario per Insegnanti di secondaria, rivolto a laureati in possesso dei requisiti previsti per accedere all’insegnamento, compresi 24 crediti universitari (CFU) in settori formativi psico antropo pedagogici e nelle metodologie didattiche;
  • concorso per DSGA riservato agli Assistenti Amministrativi che abbiano svolto la funzione di Direttore dei servizi generale e amministrativi per almeno un triennio negli 8 anni precedenti il bando, senza necessità che possiedano la laurea specifica richiesta per accedere al ruolo dall’esterno. La graduatoria formulata al termine della procedura concorsuale sarà utilizzata in subordine a quella del concorso ordinario che è in fase di svolgimento.

ABILITAZIONE INSEGNANTI

L’accordo Miur sindacati riporta anche l’impegno del Ministro Fioramonti a presentare al Consiglio dei Ministri, in vista della prossima Finanziaria, un disegno di legge recante disposizioni in merito a percorsi strutturali di formazione e  abilitazione per il personale docente.

NUOVE MODALITA’ DI RECLUTAMENTO PER LAVORARE NELLA SCUOLA

Vi ricordiamo che la Legge 30 dicembre 2018, n. 145 (Legge Bilancio 2019) ha introdotto un nuovo modello di reclutamento per le assunzioni nella Scuola Secondaria, in maniera da creare tempi certi e percorsi definiti per diventare Insegnanti. Il provvedimento legislativo, che modifica, di fatto, quanto previsto dal Decreto Legislativo 13 aprile 2017, n. 59, recante disposizioni in materia di ‘Riordino, adeguamento e semplificazione del sistema di formazione iniziale e di accesso nei ruoli di docente nella scuola secondaria per renderlo funzionale alla valorizzazione sociale e culturale della professione, a norma dell’articolo 1, commi 180 e 181, lettera b), della legge 13 luglio 2015, n. 107’, ha istituito un nuovo sistema di accesso all‘insegnamento nella Scuola Secondaria di I e II grado, e nuove modalità di recruiting e di formazione iniziale dei Docenti, per prevenire il precariato e garantire un elevato standard di preparazione del personale docente.

PRINCIPALI NOVITA’

Ecco quali sono le principali novità introdotte dal provvedimento:

  • indizione di concorsi per l’immissione in ruolo;
  • ai concorsi potranno partecipare
    – per i posti comuni, candidati abilitati, laureati in possesso di 24 crediti universitari (CFU) in settori formativi psico antropo pedagogici e nelle metodologie didattiche, docenti con 3 anni di servizio svolto negli ultimi 8 anni;

    – per i posti ITP (Insegnanti Tecnico Pratici), fino al 2025 candidati con diploma valido per accedere alle classi di concorso, dopo il 2025 Docenti abilitati o laureati in possesso dei 24 CFU;
    – per i posti di sostegno, candidati in possesso dei requisiti previsti per gli altri posti e della specializzazione sul sostegno;
  • ciascun concorso sarà articolato in 3 prove d’esame, di cui 2 scritte e 1 orale, eccetto che per gli Insegnanti di sostegno, per i quali sono previsti 2 esami, ovvero 1 scritto e 1 colloquio;
  • i vincitori dei concorsi Miur saranno inseriti in un percorso di formazione iniziale prova;
  • coloro che supereranno il percorso con esito positivo, saranno confermati in ruolo.

RIFERIMENTI NORMATIVI, DOCUMENTI E INFORMAZIONI UTILI

Per tutti i dettagli relativi ai concorsi Scuola 2020 per Docenti mettiamo a vostra disposizione i seguenti documenti:

– INTESA 1 ottobre 2019 (Pdf 81Kb) relativa all’accordo tra il Miur e le organizzazioni sindacali in merito al reclutamento di Docenti e agli Insegnanti precari;
– DECRETO LEGGE 29 ottobre 2019, n. 126 (Pdf 80Kb) contenente disposizioni straordinarie ed urgenti per il reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca, e per l’abilitazione degli Insegnanti;
– Testo della LEGGE DI CONVERSIONE 20 dicembre 2019, n. 159 (Pdf 105Kb) coordinato con il Decreto Legge 29 ottobre 2019, n. 126. 

FONTE: https://www.ticonsiglio.com/concorsi-scuola-bandi-docenti/?utm_source=phplist1063&utm_medium=email&utm_content=HTML&utm_campaign=Concorsi+scuola+e+nuovi+posti+di+lavoro+con+Bauli%2C+Chanel%2C+Bata%2C+Loacker%2C+Trenitalia

Aggiungi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.